aNACREONTE

 

 

L’ idolo

 

Bimbo d’ occhi femminei

Cerco te: tu non senti  E non

Sai che tieni le redini

Di quest’anima mia.

 

 

La ferita di Eros

 

Un’ altra volta

Con una grande scure m’ha colpito

Eros, come uno spaccalegna ;

ed a lavarmi il sangue m’ha buttato

in un torrente gonfio di tempesta.