Socrate e l'amicizia 

 

 

Il test del triplo filtraggio

 

Nell'antica Grecia, Socrate era ritenuto un uomo di grande saggezza.

Un giorno incontrò un conoscente, che gli disse:

"Socrate, lo sai cosa ho appena saputo riguardo il tuo più caro amico?"

"Aspetta un attimo!"  Gli rispose Socrate

"prima che tu mi dica qualcosa, voglio fare il test del triplo filtraggio"

"Il test del triplo filtraggio?" chiese il conoscente, "esatto!" replicò Socrate.

"Prima che tu dica qualcosa sul mio miglior amico, ecco ilprimo test del filtraggio: la verità!"

"Sei sicuro che quello che mi vuoi raccontare è vero?"

"Beh no" rispose il conoscente "in effetti l'ho solo sentito dire..."

"Bene... quindi non sai se è vero oppure no. Quindi passiamo al secondo filtraggio: la bontà.  Quello che mi vuoi raccontare è una cosa buona?"

"No, anzi!" rispose il conoscente.

"Bene, quindi mi vuoi raccontare qualcosa di negativo sul suo conto. Ed ora l'ultimo filtraggio: l'utilità!  Quello che mi vuoi dire sul mio miglior amico, avrà una qualche utilità per me?"

"No penso proprio di no"

" E allora" continuò Socrate "quello che mi vuoi raccontare non è vero, non è niente di buono e non mi è di utilità! E allora perché raccontarmelo?"

Ecco perché Socrate era un filosofo e godeva di grande stima.

******

Morale: quando vi trovate a raccogliere dei pettegolezzi, ponetevi le stesse domande e ne trarrete certo un beneficio, perché vi eviterete dei dispiaceri ai quali non potrete mai più porre rimedio.

Ricordate che le parole lasciano sempre un segno, non sulla carta, ma nel cuore e questo non si può cancellare.

 

 

http://www.mareasdepoesia.net