Rabindranath Tagore

Da Gitanjali e il giardiniere

 

Attendo soltanto l'amore

per abbandonarmi alfine

nelle sue mani.

 

Per questo è così tardi

e mi sono macchiato 

di tante colpe e omissioni.

 

Vengono con le loro greggi

e i loro codici a legarmi

ma io sempre li eludo;

 

perché attendo soltanto l'amore

per abbandonarmi alfine

nelle sue mani.

 

M'incolpano e mi chiamano sventato

e non ho dubbi

che l'accusa è fondata.

 

Trascorso è il giorno del mercato,

i lavori sono stati terminati.

Coloro che invano son venuti

a chiamarmi, sono tornati delusi.

 

Io attendo soltanto l'amore

per abbandonarmi alfine

nelle sue mani.

home

  logo