Parole in musica

 

Musica per una stanza vuota

 

Angoli di bianco
a deflettere idea
di presenza viva,


»~~~~~~~> Se io fossi stato


alchimia d’ombra
giocata a morte,
stocasticamente,


»~~~~~~~> Forse potrei


in percorsi d’ascia
armati sul viso,
a memoria perlata


»~~~~~~~> Essere ancora


di ciliegie perdute,
in un calice d’oro
pieno d’assenzio.


»~~~~~~~> Ma poiché non sono


Nude le pareti,
senza nemmeno
il pudore velato
d’un rosa antico,


»~~~~~~~> Forse non sono mai stato...


disegni di polvere
a evocar l’impronta
di cornici staccate,


»~~~~~~~> E allora piú non saró


specchio di vuoto,
dove unico riflesso
il mio fantasma
è quasi luce.


»~~~~~~~> Se non un sogno.


Note d’oblio
galleggiano
sull’anima
di un pianoforte.
(Scordato.)


»~~~~~~~> (Dimenticato)

 

 

TSUNAMI

(Dal mistero profondo...)

Cimbali zefiri di vento,
liquide assonanze rosa,
i tuoi sospiri d'ascesa
all'apice di Venere,
in rantolo di tempesta.

(tensione degli estremi...)

Diffonde polline d'oro
dolce profumo di viola
sui tuoi petali rugiada
che disseta i miei sensi
e rapisce il mio senno.

(prende forma di onda)

Radici di mandragora
scavo nella terra scura
a coltivare le magie
del tuo corpo di velluto
in sospensione di Luna.

(di lattea spuma innevata)

Un fuoco di stelle bianche
dilaga pelle di spine,
in rogo di essenze pure.
Il mandala si dissolve
in macchie d'estasi fusa.

(che monta gigante
e i mondi sommerge)

 

 

Alfiere Bianco all’Orizzonte degli Eventi

(Qual è il senso...)

Sistemi clessidra,
polvere di tempo,
equilibri di spazio
in sinapsi evolute,
la mente si volve
in frangia di zero

(...in quale tempo)

Occhi spenti di Anubi
hanno inciso la storia
di uomini e misteri
nel Dio multiforme,
geometrie magiche
racchiudono i sensi

(qual è la risposta...)

Brucia diamanti il roveto
nel fuoco del Triangolo,
le risposte arse e celate
in atto di carne e sangue,
fluiscono perse sui chiodi
in gocce di spine rubino.

(alla domanda smarrita?)

Filigrane di sogni,
echi di echi di voci,
trasparenze di luci,
ricamano lo Spirito
e argentano il cuore
nella visione di Luce


...che tutto confonde...

 

 

PentagramMalia del Cremisi
 

»~~~~~~~> Discendono sorrisi


Amo note struggenti
di sogni arcobaleno,
nel tuo corpo di viola,
evocate d'arco teso
in dolce sfiorar le corde
a riverbero d'infinito,
ove sbocciano profonde
a trasmigrar l'anima
su Luna, Sole e stelle.


»~~~~~~~> di corallo d'estasi


Di nebbiose aquile l'ali,
in liquido volo la mente
fluttua sospesa d'essere,
in stimmate d'incanto,
e ruscellano cristalli
le melodiche trame,
tessute d'agile tocco
delle dita, in accordi
di perfetta armonia.


»~~~~~~~> su velluto in attesa

 

 

Polvere d’Aurora su Daphne
 

»~~~~~~~> Nascoste lame


Millenni di cristallo
nell'impermanenza,
frantumi di colori
e svanite nebulose
in cornice di silenzio,
cesseranno i ricordi
d'esser memoria.


»~~~~~~~> recidono fiorite


Parole senza suono
di casuali graffiti
su atomi di sabbia,
nessuno a indagare
e volgere in musica
sogni e sensazioni,
nel vuoto della fine.


»~~~~~~~> dal nostro tempo


Fra quinte di velluto
sfioriscono comparse
di rossi petali predati
da vento indifferente,
lasciando illusione nuda
a giocar se stessa sola,
come fonte inaridita.


»~~~~~~~> le ore.

Vai a pag. 2

la musica di sottofondo è Sonata scarica il file zippato


© Brisa Diseños. Copyright, Abril 2003